there is no life b

Lo stupore delle prese elettriche

Appunti olimpici. Rio 2016. 18 agosto.

| 0 commenti

APPUNTI OLIMPICI. 18 AGOSTO.

GIULIA GORLERO: Ho promesso ai miei che sarei tornata con l’oro. Se non sarà così è perché mi avranno strappato il cuore, la testa, le gambe. Tutto. Abbiamo il braccio di Roberta e Rianna, la mente di Tania e siamo unite. Ma non fermiamoci. “Metteremo il cuore in vasca e non usciremo finché non ce l’avremo lasciato”.

SPORT DI SQUADRA
Hockey prato. Terzo posto alla Germania. Battuta l’Olanda ai rigori. Belgio Argentina, finale. Perfino su raisport. Argentina Belgio 4-2. Risultato storico.

Pallanuoto. Semifinali. Croazia batte Montenegro, quasi senza storia.

Pallavolo femminile. Serbia Stati Uniti. Primo set alle americane, cambi, secondo set alle serbe, terzo set con la Serbia in vantaggio di diversi punti e Stati Uniti recuperanti ma non a sufficienza. Quindi due a uno per le serbe. Quarto set con le statunitensi che dilagano. Quinto set con Stati Uniti strepitosi in tutti i fondamentali, tranne forse il servizio, fino al dieci – otto. Una grande Rasic porta poi avanti la Serbia al 13-12. Bellissima partita e bellissimo tie break. Proprio la Rasic poi sbaglia la battuta. 13-13-
Sbaglia la battuta anche la Adams, che aveva fatto un gran punto in lungolinea. Finisce 15-13. Serbia in finale.

Pallamano femminile. Semifinali. Francia Olanda. Vince la Francia 24-23 dopo essere stata in vantaggio di due punti per tutta la partita. Belle parate, ultimo tiro olandese sul palo e vittoria. Poi lacrime di gioia da una parte e di amarezza dall’altra.

Basket femminile. Semifinali. Spagna Serbia. Spagna stravince 68-54

Settebello. Primo tempo disastroso. Inizio del secondo pure. 6-0 Serbia. Tolto Tempesti. Messo Del Lungo. Finisce il secondo tempo 6-2
Poi tra risse, espulsioni, presunzione, forse meno attenzione dei serbi e più rabbia azzurra si arriva al 10-7 serbo a 1’14” dalla fine. Tiro di Figlioli deviato fuori e quindi niente da fare. Finisce 10-8. Serbia Croazia sarà la finale. Italia Montenegro per il terzo posto.

ATLETICA

ALESSIA TROST qualificata. Intervista simpaticissima. “Sono felice. Le olimpiadi sono uan cosa bellissima, emozionante, indescrivibile, anche solo per venire qua. La qualificazione alle dieci di mattina è una cosa diversa rispetto alla finale. Abbiamo fatto tutte le gare insieme e adesso siamo in finale.”
DESIREE ROSSIT fermata alla prova decisiva per far partire la staffetta. Rossit: “L’olimpiade è bella, ma non ho sentito la pressione. Mi sono detta fai quel che sai fare e ci sono. Ci rivediamo dopo domani ancora sorridenti”.

200M bolt 19″79 gatlin terzo in batteria e fuori dalla finale
200m donne. Thomspon giamaica su schippers olanda spalla a spalla fino a pochi metri dal traguardo. Schippers delusa: sperava che la sua progressione le confermasse l’oro mondiale. Invece deve accontentarsi dell’argento: la giamaicana adesso è troppo forte.
100 ostacoli donne. Dominio usa
800 donne. Tre donne intersex

Altri bianchi nel mezzofondo. Jaeger secondo nei 3000 siepi, la Simpson e la Rowbury terza e quarta nei 1500. Jerry Schumacker, il coach di jaeger: è impossibile che negli stati uniti emerga un atleta nero dalla complessione fisica di un keniano, per di più votato al sacrificio e alla fatica. Genetica e sistema sportivo lo escludono. E non succede nemmeno in giamaica. Siamo un popolo di guardoni della fatica altrui” .per il mezzofondo ci vogliono muscoli ridotti che non carichino acido lattico e una diversa concezione della vita. Se esistono adesso mezzofondisti bianchi è perché hanno imparato a crederci e hanno capito come si fa.
In America esistono le foundations che raccolgono soldi e giovanissimi per destinarli alle discipline più povere. Senza sponsor è dura.

ELAINE THOMPSON viene dalla zona di Manchester Parish, piena di gente che fuma spinelli e suona musica, secondo la nonna. A scuola dicevano che era una pippa a correre. E’ esplosa tardi, dopo avere iniziato l’università di Kingston e avere trovato l’allenatore Stephen Francis.

NICOLAI E LUPO: NOn volevamo ripetere l’atteggiamento di Londra, quello di vivere tutto con pesantezza. L’obiettivo è continuare a giocare con leggerezza e imprevedibilità. Non abbiamo voglia di piangere, ma di divertirci”:

MEDIOSTAR WP non iscritta per mancanza di soldi

MEDAGLIERE. Il gran calo della Cina.

PUGILATO. Stop dell’aiba ai giudici contestati

PALLAVOLO. Il brasile donne ha perso! Ha perso contro la Cina! In semifinale ci sono Serbia, Stati Uniti, Cina e Olanda: tutto il girone dell’Italia! Sheila, Fabiana fuori. Il brasile è stato quarto due volte, terzo due volte, primo due volte (le ultime due) alle ultime olimpiadi.

SETTEROSA. Dopo Italia Russia. Molte liguri: Garibotti, Bianconi, Emmolo, Gorlero. Gorlero e Garibotti giocano a Messina. “Sai quanti gol mi faresti e quanti te ne parerei” dice la Gorlero. Bianconi ha vinto la Champions con l’Olympiakos. Garibotti da vedere su youtube con “mano sbagliata”. PRende palla da sinistra e infila con la destra. Conti: “Non si sa mai cosa può combinare con la palla in mano”.
Contro la Russia. La Gorlero pare la Conti. Aiello si procura i rigori trasformati dalla Bianconi. Tabani ispiratissima nella palombella millimetrica. Dimario stampa un sigillo nel cuore del mathc. Se le russe bloccavano la Bianconi si liberava la Dimario, se bloccavano la Emmolo si liberava la Radicchi, se bloccavano la queirolo si liebrava la tabani. Al centro gran lavoro di Frassinetti e AIello. La difesa a zona rendeva velleitarie e imprecise le conclusioni russe. (Dall’articolo di Arcobelli sulla Gazzetta).

IN CONTEMPORANEA NEL POMERIGGIO. Triathlon, tuffi, atletica.

4×100 donne. Americane si incasinano al cambio del testimone. Colpa delle brasiliane, dicono loro e i giudici confermano. Ricorso accolto e sono di nuovo in gara.

TRIATHLON. Uccellari coinvolto nella caduta a ciclismo. Fabian tra i primi dieci a nuoto, ciclismo e corsa. Si sono involati i fratelli Brownlee. Primo alister Bronwnlee. Secondo j. Brownlee. Terzo il sudafricano schoemann

Il RECCO ha almeno un giocatore in ogni nazionale semifinalista della pallanuoto.

Un belga del triathlon si è allenato coi campioni e ha avuto una crescita esponenziale.

IN CONTEMPORANEA IN SERATA tuffi basket pallamano pallanuoto hockey

TUFFI, PIATTAFORMA 10M FEMMINILE. Benefeito, canadese, gran bronzo. Peccato per il tuffo sbagliato da filiol, canadese, e per melissa wu, australia, ultimo tutto sbagliato. Quarta espinoza. Due cinesi in testa. Grande ultimo tuffo per la Ren Qian, tre nove e mezzo e un dieci.

BOLT E DE GRASSE: “perché stiamo correndo così velocemente in semifinale?” Perché vogliamo divertirci”.

Lascia un commento