Crea sito

there is no life b

Lo stupore delle prese elettriche

Conversazioni con Kellie (2)

| 0 commenti

Ehi! Oggi ho insegnato inglese a un gruppo di bambini. I bambini sono orribili. Orribili come Midtown. Ecco. Pensa a quanto può essere orribile Midtown piena di bambini.”
Dai. Guardiamo questo video sull’autore di Nobody’s fool che parla di come abbia vissuto il sogno americano. Non che esista ancora il sogno americano. La terra delle opportunità? Sì: una volta. Adesso bisogna volgere lo sguardo verso Singapore o la Corea del Sud, dici?
Considera questo. Mia madre faceva la segretaria a Boston e poteva comprare la casa e la macchina e mandare avanti due figli, insieme al marito. Boston è una delle città più care degli Stati Uniti. Oggi non è più possibile: la gente lavora più ore, ma a questo non corrisponde un aumento dei salari pari a quello dei prezzi. In compenso viene data più importanza di un tempo ai lavori creativi e alle università di arte e cose del genere che permettono di svolgere lavori creativi. Ecco. Oggi ci sono tante opportunità per i freelance, per chi fa lavori creativi, per gli app developer, per i data analyst. Sì, dai. Ci sono dei lavori per i quali c’è opportunità. Anche la mobilità sociale ha rallentato, però.

Allora la gente vota Trump. O meglio. I Repubblicano votano Trump. Io ucciderei tutti i Repubblicani. Pensa a Cruz. Lui è il tipico evangelico cristiano che però è contro il welfare, gli aiuti ai poveri, le persone di altre etnie, le minoranze e vede di buon occhio le armi. Cosa avrà mai di cristiano tutto ciò lo sa solo lui. Hai presente Minneapolis? E’ il centro del pensiero repubblicano.
Donald Trump. Forse dopo che ha battuto tutti i pazzi Repubblicani, abbasserà i toni della polemica. Forse è solo un big asshole. A me piacerebbe di più Ron Paul: i libertari sono talmente a destra da essere arrivati a sinistra. O viceversa.

 

Ehi. Parliamo di New York? Midtown è orribile: negozi e grattacieli e nulla più.”
“Interessante. Sei la prima persona che me lo dice. A me è piaciuta anche Midtown, ma preferisco lower Manhattan, Chelsea, Washington Square, West and East Village…”
“Oh, be’. In realtà nemmeno Chelsea mi piace molto. Preferisco Brooklyn, in generale, tra i quartieri niuiorchesi.”
“Be’. A Brooklyn abitano le persone migliori del mondo: lo dico sempre dopo averne ricevuto il sostegno durante la maratona di New York.”
“Oh. Ahah. A proposito. Hai sentito di quel maratoneta italiano che si è smarrito alla fine della maratona di New York ed è stato ritrovato per caso da un poliziotto nella metropolitana? Si chiama Gianclaudio marengo.”
“Ah. Marengo. Come il dolce.”
“Wow! Delizioso. So tutto sul cibo italiano. E’ la cosa che adoro di più dell’Italia.”

 

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.