Crea sito

there is no life b

Lo stupore delle prese elettriche

Come si manda in rovina un paese. 1980

 

Copia incolla da Sergio Ricossa,”Come si manda in rovina un paese.”

Il rapporto tra investimenti e reddito scende dal 25% degli anni Sessanta al 21% negli anni Settanta al 19% del 1980.
Piani della regione Piemonte astrusi e incomprensibili. La cultura locale chiede la riconferma delle giunte di sinistra perché altrimenti si interromperebbe il percorso intrapreso con questi piani di sviluppo.
Sraffa: l’economista di sinistra che secondo molti avrebbe distrutto l’economia neoclassica, ne è invece una parte e ha piuttosto ucciso l’economia marxista.
A Palo Alto: decine di chilometri quadrati di campus, venitmila studienti, ventimila scoiattoli, librerie aperte fino alle nove di sera.
A Yosemite, valle di san Joaquin: chilometri di pomodori, chilometri di fabbriche di conserve, fabbriche di imballaggi, ferrovie per trasportare le conserve. Binari dentro le vigne dove si fabbrica il vino californiano, nella Napa Valley.
Berlusconi rompe il monopolio Rai. E’ un intrattenitore che vorrebbe fare le cose in grande.
Riunione a Il Giornale in cui si discute del futuro. Montanelli:”Mentre voi state a discutere del giornale futuro, io vado a fare quello di oggi.”
Rai: impera la lottizzazione. Presidente socialista, Zavoli, direttore democristiano, De Luca.
Riforma sanitaria. Le usl hanno i presidenti di nomina politica. Lord Harris:”E’ meglio essere bestie che uomini perché la bestia è curata da buoni veterinari mentre l’uomo si deve contentare del pessimo servizio sanitario nazionale.”
Angelo Costa: “Una Società è stata condannata dai magistrati per falso in bilancio perché ha distribuito utili inesistenti; il fisco l’ha imputata invece perché gli utili sarebbero stati troppo bassi e quindi ne avrebbe distribuiti troppo pochi.”
Sip. Perde 500 miliardi. Forse c’entreranno le tariffe politiche per certi utenti. Per coprire il buco chiede un prestito alle banche su cui pagherà gli interessi. Poi il fisco inventerà nuove imposte affinché la Sip rimborsi il prestito e recuperi gli interessi. Fra i contribuenti colpiti ci sarà anche chi non ha il telefono.
Le imprese ricevono nel 1980 gli accertamenti dal fisco relativi al 1974. Passeranno altri anni prima che sia definito l’obbligo d’imposta. Restano sconosciuti gli accertamenti per gli anni successivi. Come fanno i bilanci civilistici ad essere veritieri?
Protesta sindacale e sciopero della Nuova Innocenti di Alessandro De Tomaso. L’industriale intendeva pagare aumenti di merito a circa duecento impiegati e operai.
Dura presa di posizione del pci sul caso Michelin: l’azienda ha deciso unilateralmente di corrispondere 250 000 lire una tantum ai suoi dipendenti, esclusi una sessantina di assenteisti.
Marcia dei quarantamila. Gli impiegati e i quadri intermedi hanno deciso di difendersi da soli contro le angherie subite dai sindacati e dai violenti protetti. I quadri sono quelli che sono stati trattati peggio dalla Fiat dopo il 1975 e adesso la salvano. Berlinguer aveva detto che avrebbe appoggiato l’occupazione della fabbrica dopo 35 giorni di sciopero.
Nello stesso modo sono state le BR a salvare il sistema uccidendo Moro, che volevo farlo dall’interno accogliendo i comunisti e invischiandoli poi nella melassa della solidarietà, del bene comune, della società fraterna, dell’anticonsumismo.
Al secondo shock petrolifero reagiscono i Paesi, le imprese, le famiglie: risparmi, efficienza, fonti alternative, politiche restrittive. L’Italia si illude invece di poter continuare nella sua vita a deficit. L’inflazione continua a crescere. Una repubblica fondata sui debiti.
I partiti chiedono di salvare le imprese in crisi: prima le uccidono di tasse e poi le salvano a colpi di spesa pubblica.

Non è possibile lasciare nuovi commenti.